FATTIԑ TOP NEWS

Gli eroi italiani dell’Unione Europea che proteggono i cittadini

La Commissione europea ha ideato una nuova campagna di comunicazione “EU Protects – UE L’Unione è protezione” per sensibilizzare l’opinione pubblica su come l’UE risponde alle sfide globali che i suoi cittadini si trovano ad affrontare. C’è chi combatte la criminalità organizzata, chi assiste le persone bisognose di aiuto, chi tutela le specie a rischio. L’Europa e i suoi cittadini si trovano ad affrontare molte sfide, e dietro a ogni sfida esistono persone che lavorano e collaborano ogni giorno. Temi come l’ambiente, la sicurezza delle persone e dei loro dati sono continuamente al centro dell’attenzione, ma spesso s’ignorano le storie di chi protegge i cittadini europei dai rischi attuali e futuri. Si tratta di un progetto incentrato sugli “eroi della porta accanto”, uomini e donne che, unendo le loro forze e collaborando insieme, vanno oltre gli interessi e i confini nazionali per fronteggiare sfide che riguardano la salute, l’ambiente, e l’economia, ma anche la criminalità, il terrorismo e la migrazione. L’iniziativa su scala europea racconta le storie di circa 200 tra medici, scienziati, forze dell’ordine, tecnici, volontari, provenienti dai 28 Stati membri dell’Unione e da contesti diversi, dalle amministrazioni locali alle agenzie europee, alle aziende private, e le Ong.

eroi UE

L’Unione quindi non vive solo sulla carta, non è solo un’entità giuridica che adotta regolamenti, ma è parte attiva della rete di sicurezza sulla quale i suoi cittadini possono contare per vivere più serenamente. Sotto il suo coordinamento questi eroi proteggono case, persone, ambiente, e posti di lavoro, come, ad esempio, il tenente colonnello Giuseppe Furciniti, comandante del Gico (Gruppi d’Investigazione sulla Criminalità Organizzata) della Guardia di Finanza di Napoli. La squadra che cooordina conduce indagini sulla criminalità organizzata e sulle loro fonti di profitto (traffico di droga, immigrazione e riciclaggio di denaro), e si è distinta per indagini su scala europea, sgominando, tra le altre, una rete che operava in Spagna, Italia e Germania. Un ruolo determinante in operazioni come questa è rivestito da Eurojust, l’agenzia UE che coordina la lotta contro la criminalità organizzata transfrontaliera, e di cui Filippo Spiezia, per circa 30 anni magistrato nell’antimafia, è divenuto vice presidente nel 2017.

eroi UE

Florindo Iervolino invece è responsabile dell’ufficio antifrode che controlla i prodotti che entrano nel mercato europeo attraverso il porto di Genova, e assicura che le imprese siano tenute a rispondere in caso di violazione delle leggi antidumping dell’UE. Ancora, Rosanna Di Gioia lavora al Centro comune di ricerca della Commissione europea con sede a Ispra (Varese), ed è esperta di cyberbullismo e di tutela dei dati personali. Ha contribuito allo sviluppo del gioco e del toolkit “Happy Onlife” su rischi e opportunità di Internet pensato in particolare per i giovani. Altri esempi sono Giovanni Fini, esperto in energia e sviluppo sostenibile per il Comune di Bologna, impegnato nella lotta alle ondate di calore. Nel suo lavoro si avvale della raccolta di dati satellitari finanziata dall’UE, nell’ambito del piano per l’adattamento ai cambiamenti climatici. Fondamentale in questi ambiti è il programma di osservazione Copernicus, di cui fa parte anche Lucia Luzietti, funzionario operativo del programma e-Geos del Servizio di mappatura rapida presso la sede romana del Servizio di gestione delle emergenze (Ems) Copernicus. Coordinatrice di un team di operatori reperibili 24 ore su 24 ogni giorno, il suo compito è fornire nel più breve tempo possibile i dati ricavati dalle immagini satellitari in caso di catastrofi naturali, crisi umanitarie e incidenti industriali. A tutela dell’ambiente e delle specie a rischio c’è poi Paolo Casale, ricercatore presso l’Università di Pisa. Grazie al sostegno finanziario dell’UE, il professor Casale monitora le tartarughe marine, specie essenziale per l’ecosistema marino, nelle aree di alimentazione e di nidificazione sulle coste europee.

Loading...

Articoli Correlati