CRONACHEԑ TOSCANA

Accoltellato in spiaggia ora è grave in terapia intensiva

LIVORNO. Un 32enne livornese è stato accoltellato sul lungomare di Livorno ed è ora ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale, mentre gli aggressori, madre e figlio anch’essi livornesi, 45 e 19 anni, sono stati arrestati dalla polizia con l’accusa di tentato omicidio plurimo aggravato. La donna dopo l’arresto è stata trasferita a Firenze, mentre il figlio si trova ora nel carcere di Livorno. Secondo la ricostruzione degli agenti l’aggressione, nella zona del moletto Nazario Sauro intorno alle 23, sarebbe stata scatenata da un presunto debito non saldato che il 19enne aveva nei confronti della vittima.

L’uomo, per questo, avrebbe preso la bicicletta del giovane che a quel punto ha chiamato in aiuto la madre. La donna arrivata sul lungomare ha spruzzato al volto dell’uomo uno spray al peperoncino mentre il 19enne lo ha colpito con diversi fendenti al corpo con un coltello di 22cm, poi e sequestrato. Il 32enne, subito soccorso e trasportato in ospedale, nella è stato operato d’urgenza. I contorni della vicenda devono ancora essere messi a fuoco: le indagini sono della polizia, che lavora per ricostruire l’accaduto. L’allarme alla Pubblica Assistenza e alla polizia per quell’uomo gravemente ferito è scattato subito. La vittima dell’aggressione è stata portata in ospedale. Nella notte il 32enne è stato operato. 

Loading...

Articoli Correlati