CRONACHEԑ CAMPANIA

Ancora un delitto di camorra, freddato un pregiudicato

CASTELLAMMARE DI STABIA. Orrore a Casola di Napoli, con l’ombra della faida tra clan rivali che torna ad allungarsi sul paesino ai piedi dei monti Lattari. Attorno alle 21, nei pressi di via Giovanni Del Balzo, un 53enne è stato freddato a colpi d’arma da fuoco mentre si accingeva a fare ritorno a casa, a pochi metri dal proprio cancello: la vittima è stata identificata nel noto pregiudicato di zona Antonino Di Lorenzo, alias ‘o lignammone, zio della fresca vice sindaca di Casola Maria Di Lorenzo.

Nulla da fare per il malcapitato, centrato in pieno dalla raffica di proiettili che ne avrebbero addirittura sfigurato il volto. A dare l’allarme sarebbero stati i suoi stessi parenti, dopo aver udito gli spari, quando ormai per lui non c’era già più speranza. Secondo le prime notizie dei carabinieri l’uomo – già noto alle forze dell’ordine per reati connessi alla droga – era in scooter quando è stato raggiunto da colpi di pistola al capo. Indagini sono state avviate dai militari.  Il territorio dei Monti Lattari è diventato da anni un’area utilizzata dai clan per la produzione di marijuana.

Articoli Correlati