CRONACHEԑ PUGLIA

ArcelorMittal ancora in attesa del Mise sull’ex Ilva

TARANTO. Il 6 settembre si avvicina insieme con la scadenza dello scudo giuridico che garantisce il funzionamento dell’azienda ArcelorMittal (ex Ilva). L’incontro del 28 agosto scorso a Roma, presso il Mise, con il capo di gabinetto Vito Cozzoli, i commissari straordinari di Ilva in Amministrazione straordinaria e i rappresentanti di ArcelorMittal Matthieu Jehl (amministratore delegato) e Samuele Pasi (direttore generale) non ha cambiato lo scenario attuale. ArcelorMittal Italia, infatti, informa di essere ancora in attesa della risoluzione della crisi di governo, allo scopo di comprendere se il decreto “Salva Imprese”, approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 6 agosto con la formula del “salvo intese” porterà a una svolta. Voci del Mise sembrano garantire di lavorare per risolvere quanto prima la situazione dell’ex Ilva.

Spuma acciaieria 1ex Ilva - Foto Facebook Luciano Manna
Spuma acciaieria l’ex Ilva – Foto Facebook Luciano Manna

Continuano, nel frattempo, le denunce dell’attivista Luciano Manna, che ha pubblicato su Facebook la fotografia di una strana spuma nei pressi dell’azienda, commentando: “In prossimità di alcune vasche in zona acciaieria 1 fuoriesce questa schiuma. Stiamo inviando immagini ad Arpa Puglia per capire se questa sostanza tramite i canali degli impianti raggiunge il mare, se si tratta di una reazione biologica naturale delle acque degli impianti aspirate dal mare o di una reazione chimica dovuta alle fasi di trattamento degli impianti e se nocive. Per adesso sappiamo solo che gli operai si trovano davanti a questo Blob e nessuno sa di cosa si tratta”.

Simona Cocola

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati