• 18 Gennaio 2021
  • CRONACHE

Arcuri, commissario per l’emergenza Covid-19 traccia un bilancio della situazione

ROMA. E’ stabile, al 10,2%, l’incidenza delle nuove persone risultate positive al Covid rispetto al numero di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. Nello specifico i test sono stati 226.729. Ieri l’incidenza era al 10%. Sono 3.597 i pazienti in terapia intensiva per il Covid in Italia, 19 meno di ieri, secondo i dati del ministero della Salute.

Si tratta in realtà, come sempre di un saldo tra ingressi e uscite, e per la prima volta la tabella indica il numero di ingressi in rianimazione nelle 24 ore, in questo caso 217. I ricoverati nei reparti ordinari sono 31.772 , in calo di 682 unità rispetto al giorno precedente. Sono 23.225 i tamponi per il coronavirus risultati positivi nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Sono 993 morti le vittime del Covid nelle ultime 24 ore, mai così tanti da inizio pandemia. Domani avremo Rt a 0.91, ha annunciato il ministro della Salute, Roberto Speranza, a Piazza Pulita su La7. Il dato dei decessi delle ultime 24 ore, il piu’ alto con 993 morti, è l’ultimo a mutare. “Risulta che un nostro concittadino ogni 36 è stato contagiato: sono numeri che fanno tremare e che non vanno dimenticati. Ma la curva si sta congelando, il virus è ancora forte ma siamo in grado di contenerlo”, ha detto il Commissario per l’emergenza, Domenico Arcuri. “Proprio adesso alleggerire le misure di contenimento significherebbe rischiare con buona probabilità addirittura la terza ondata. Sarebbe davvero complicato realizzare la più grande vaccinazione di massa nel pieno della terza ondata”, ha detto Arcuri.

Tags

Redazione

Leggi ancora