CRONACHEԑ LAZIO

Aumenti autostradali sospesi, la decisione di Autostrade per l’ Italia

ROMA. Gli aumenti dovevano scattare domenica 15 settembre, dopo essere già stati sospesi il primo gennaio e il primo luglio a causa del crollo del ponte Morandi e per il contenzioso in atto tra governo e Autostrade. Autostrade per l’Italia sospende “ulteriormente, in via volontaria”, l’incremento tariffario relativo all’anno 2019 per altri due mesi. Lo comunica Aspi in una nota, spiegando che la decisione è stata presa dal Consiglio di Amministrazione “in considerazione degli inviti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti”.

Ministero e società avevano stabilito quest’estate la necessità di giungere, entro la prima metà del mese di settembre 2019, a soluzioni condivise in relazione ai programmi d’investimento futuri e a quelli in corso da parte della società (in primis la Gronda di Genova, il Passante di Bologna e altri importanti investimenti riguardanti l’ampliamento di tratte autostradali di accesso alle aree metropolitane). Ma l’inchiesta sui presunti report ammorbiditi sulle condizioni di alcuni viadotti gestiti da Autostrade ha probabilmente spinto il ministero a richiedere un ulteriore rinvio del rialzo dei prezzi.

Articoli Correlati