CRONACHEԑ LOMBARDIAԑ TOP NEWS

Baby gang, nei guai quattro minorenni fermati dai carabinieri

MILANO. Quattro minorenni accusati di aver commesso dodici rapine e altri reati ai danni di coetanei tra i 13 e i 16 anni. In più attivi sui social dove amavano mostrarsi in atteggiamenti aggressivi con passamontagna e pistole. Nelle prime ore di martedì 23 luglio i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Monza Brianza hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale per i Minorenni di Milano, nei confronti dei quattro ragazzi residenti nel vimercatese, autori di dodici rapine aggravate, una tentata rapina aggravata, un furto aggravato e porto abusivo di armi. Reati commessi a Vimercate, Arcore e Concorezzo tra gennaio e maggio 2019.

baby gang milano

I carabinieri di Monza Brianza stanno infatti dando esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dei quattro minorenni, autori di dodici rapine aggravate, una tentata rapina aggravata, un furto aggravato e porto abusivo di armi commessi tra gennaio e maggio 2019. L’indagine è stata coordinata dalla Procura per i Minorenni di Milano. La baby gang prendeva di mira le proprie vittime, di età compresa tra i 13 e i 16 anni, che erano accerchiate, minacciate con coltelli e costrette a consegnare denaro e cellulari. Gli arrestati hanno contesti familiari problematici, con genitori separati, alcuni precedenti penali. Molto attivi sui social, sui loro profili i ragazzi si ritraevano con pistole e passamontagna.

Loading...

Articoli Correlati