CRONACHEԑ PIEMONTEԑ TOP NEWS

Biella, rissa selvaggia tra famiglie rivali: gravissimo un ferito

Allo scontro avrebbero partecipato una ventina di persone armati di bastoni e coltelli. Due feriti di cui uno grave colpito all'occhio da un pallino di una pistola scacciacani.

Una violenta rissa ha avuto luogo ieri sera a Biella nel Villaggio La Marmora, uno dei quartieri più complicati della città. Nella colluttazione sono rimaste ferite due persone, di cui uno gravissimo che secondo le prime indiscrezioni sarebbe stato colpito all’occhio da una scacciacani modificata. L’ipotesi del colpo da arma da fuoco è molto probabile in quanto alcuni residenti del rione biellese hanno confermato di avere udito alcuni spari nella tarda serata di mercoledì.

Violenta rissa in un quartiere degradato di Biella: i fatti

Il regolamento di conti tra le due famiglie rivali è accaduto intorno alle 22, scontro nel quale hanno preso parte una ventina di persone, oltre alla partecipazione a latere di donne e ragazzi, armati di bastoni e coltelli. Uno scenario di una brutalità tale da ricordare un film cult del 1979: “I guerrieri della notte“.

biella rissa
Immagine tratta dal film “I guerrieri della notte” (Twitter)

Secondo le prime frammentarie informazioni sul caso il motivo dello scontro sarebbe da ritrovarsi in un recente sequestro di eroina, circa 700 grammi, da parte della Guardia di Finanza. Inoltre a quanto pare la rivalità tra le due famiglie risale a tempo immemore e il litigio sarebbe cominciato nel pomeriggio, per poi sfociare in conflitto senza esclusione di colpi nella tarda serata.

L’intervento della polizia e i soccorsi

Dopo l’allarme lanciato da alcuni testimoni sono immediatamente giunti sul posto gli agenti della squadra mobile, le volanti e tutte le pattuglie disponibili di carabinieri e guardia di finanza. Dopo l’arrivo delle ambulanze i due feriti sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale di Ponderano. Successivamente il giovane colpito all’occhio è stato trasferito d’urgenza all’ospedale di Novara dove è stato sottoposto ad un delicatissimo intervento. Attualmente è grave e ancora in pericolo di vita per gli ematomi formati all’interno della testa.

Sarebbero almeno quattro le persone arrestate e diverse le denunce per rissa aggravata. Intanto la polizia starebbe mettendo sotto torchio gli indagati per avere un quadro più dettagliato dell’accaduto. Attualmente vige il più stretto riserbo sulla vicenda.

Carlo Saccomando

Tags

Articoli Correlati