CRONACHEԑ TOSCANA

Caduta di calcinacci da Palazzo Rucellai, nessun ferito

FIRENZE. Caduti frammenti in strada dalla facciata di Palazzo Rucellai, a Firenze, in via della Vigna Nuova, esempio di dimora rinascimentale del ‘400. Nel pomeriggio, dal bugnato del fronte dell’edificio, si sono staccati dei piccoli pezzetti di pietraforte.

Nessun passante risulta colpito. I vigili del fuoco sono andati sul posto con un’autoscala per svolgere minuziose verifiche della facciata e un’accurata rimozione delle parti ancora pericolanti che comunque riguarderebbero un’area limitata e le cui dimensioni sono piuttosto ridotte. Via della Vigna Nuova è stata chiusa ai veicoli dalla polizia municipale per il tempo necessario alle operazioni di messa in sicurezza e l’area prospiciente Palazzo Rucellai è stata parzialmente interdetta anche ai pedoni, poi la strada è stata riaperta. Il Palazzo Rucellai di Firenze è stato costruito tra il 1446 e il 1451 da Bernardo Rossellino su disegno dell’Alberti su ordine di Giovanni il Magnifico, membro dell’illustre famiglia dei Rucellai. L’esterno del Palazzo Rucellai è armonioso ed elegante. Il prospetto della facciata si articola in una elegante griglia a tre piani separati da fasce e caratterizzati da finestre quadrate al pian terreno e da bifore entro le ghiere dei conci bugnati dei piani superiori. Sopra il cornicione si innalza una loggetta visibile solo da lontano con pitture murali monocrome del XV secolo. Nella facciata ricorrono anelli con diamanti e piume caratteristici emblemi dei Ruccellai (oltre che dei Medici) e le vele gonfie insegne di Giovanni. Di notevole interesse il cortile e la cappella che racchiude un altro capolavoro: il Tempio del Santo Sepolcro realizzato dall’Alberti nel 1467. 


Loading...

Articoli Correlati