CRONACHEԑ SICILIA

Chiede aiuto a una donna, poi la violenta e la minaccia

RAGUSA. Come una gentilezza si è trasformata in un film dell’orrore, protagonisti una ragazza gentile ed un delinquente senza scrupoli. Ferma un’auto di notte per strada chiedendo aiuto per la moglie, ma è una scusa per fermare una giovane donna e violentarla per ore. La polizia dopo 12 ore lo ha identificato e fermato. E’ la ricostruzione della brutale aggressione avvenuta la scorsa settimana nel Ragusano per cui è indagato un 26enne di Vittoria.

Ad accusarlo la testimonianza della vittima che lo riconosce in foto e immagini di telecamere di videosorveglianza. L’uomo ha minacciato la donna di morte: “so tutto di te, se parli ammazzo te e la tua famiglia”. La giovane donna ha cercato aiuto avvertendo i suoi amici, nessuno dei quali però aveva il telefono acceso; la mattina successiva si è recata in ospedale, dove i medici hanno chiamato la polizia che ha avviato le indagini, che hanno portato all’arresto eseguito dalla squadra mobile. Il Gip di Ragusa ha convalidato il fermo per sequestro di persona, violenza sessuale aggravata e rapina ed emesso nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Anche nel 2018 aveva commesso gli stessi reati.


Articoli Correlati