CRONACHEԑ LOMBARDIAԑ TOP NEWS

Chiusi dalla GdF 114 siti che trasmettevano partite e film illegalmente

BRESCIA. Le Unità Speciali della GdF hanno portato a termine una nuova operazione contro la pirateria online: chiusi quarantuno siti che tramettevano film e sport. Mettevano online eventi sportivi e serie tv ma sono stati individuati e bloccati dalla Gdf di Brescia al termine di un’indagine coordinata dalla Procura di Brescia che ha portato a oscurare 114 siti internet che offrivano “in diretta e illegalmente, eventi sportivi, nonché film e serie TV coperti dal diritto d’autore”. Le Fiamme gialle hanno notificato a tutti gli Isp (Internet Service Provider) operanti in Italia, un decreto di sequestro preventivo emesso dal gip del Tribunale di Brescia, relativamente a 114 domini web monitorati sulla rete, operanti nel settore della diffusione illecita, in modalità streaming, di partite di calcio e contenuti audiovisivi a pagamento e in assenza di un accordo con il legittimo distributore.  

Venivano offerti contenuti “pirata” sia in streaming sia on demand, e tutti i siti riportavano veri e propri palinsesti organizzati. Se da un lato le indagini della Guardia di Finanza mirano a contrastare la diffusione dei contenuti «pirati» a tutela dei legittimi distributori che dispongono del copyright, dall’altro prendono di mira l’illecita catena di valore che ruota intorno a tale fenomeno illegale, dalla pubblicità sui siti «pirata» alla distribuzione stessa di materiale ad elevato «appeal» per i consumatori.

Articoli Correlati