CRONACHE

Conte parla del Recovery Fund ma il provvedimento è arenato a Bruxelles

ROMA. Stretto coordinamento tra Governi e Commissione Ue per rispondere con rapidità ed efficacia alla nuova ondata di contagi. Questo, a quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi, l’impegno emerso dalla videoconferenza informale dei Leader europei.

“Dai test, al vaccino, alle app di tracciamento, alla condivisione di dati e necessità sulle terapie intensive: le misure sanitarie anti-Covid hanno successo solo se coordinate in Europa. L’Italia sostiene questo approccio e pensa che i Ministri della Salute debbano svolgere un ruolo di primo piano”, spiegano le stesse fonti al termine della video call.
“La risposta sanitaria non e’ alternativa a quella sociale ed economica: il recovery fund deve partire prima possibile.” E’ quanto spiegano fonti di Palazzo Chigi in merito alla posizione del premier Giuseppe Conte nel corso del Consiglio straordinario Ue, svoltosi in video call.

Norbert Ciuccariello

Articoli Correlati