CRONACHE

Coronavirus, 11 morti e 325 i contagiati in Italia.

Il bilancio aggiornato delle morti accertate in Italia causate dal Coronavirus sono 11, di cui 4 nella giornata di ieri; mentre il bollettino dei contagiati parla di 325 casi ripartiti in 9 differenti regioni: 240 casi con 9 vittime in Lombardia, 45 casi con 2 morti in Veneto, 26 casi in Emilia Romagna, 3 in Piemonte, Lazio e Sicilia, 2 in Toscana e Liguria, 1 in Alto Adige.

Le ultime quattro vittime di ieri sono un 84enne di Nembro, in provincia di Bergamo, un uomo di 91 anno di San Fiorano, una donna di 83 anni di Codogno, entrambi in provincia di Lodi e  una donna di 76 anni che era stata ricoverata in rianimazione a Treviso per complicanze respiratorie. 

11 morti 325 contagiati

Giovanni Rezza: “Prima del ‘caso indice’ il virus era in circolazione nel lodigiano da 1-2 settimane”

In Italia c’è una popolazione anziana e si spiegano così i tassi di mortalità del 2-3%. Gli anziani sono più fragili, lo vediamo con l’influenza. Da quest’ultima possiamo proteggerli con il vaccino; non essendoci il vaccino per il Coronavirus c’è la mortalità. L’unica maniera per proteggerli è circoscrivere i focolai come si sta facendo“. lo ha affermato Giovanni Rezza, direttore del dipartimento malattie infettive dell’Istituto Superiore di Sanità in conferenza stampa alla Protezione civile. 

Secondo Rezza prima che venisse individuato il ‘caso indice’, ovvero quello del 38enne di Cologno, il Coronavirus era già in circolazione nel lodigiano da una/due settimane. “Quasi tutto – ha precisato – è riconducibile all’epicentro dell’epidemia, che si trova nel lodigiano. Poi ci sono un paio di focolai più piccoli in Veneto. Ma gli altri sono casi che vengono dall’epicentro dell’epidemia”.

Cina: 52 nuovi decessi da Coronavirus

La Cina ha riportato oggi 52 nuovi decessi per coronavirus, la cifra più bassa in oltre tre settimane, portando il bilancio delle vittime a 2.715.

Coronavirus, i primi casi di Coronavirus in Brasile, in Tirolo e a Barcellona.

Il Brasile è il primo paese sudamericano a registrare un caso di Coronavirus: si tratta di un uomo rientrato nel Paese dopo un soggiorno in Italia. Secondo il quotidiano Folha de S. Paulo il paziente ricoverato all’ospedale israelita Albert Einstein “è in buone condizioni cliniche e non ha bisogno di essere ricoverato in ospedale, rimanendo in isolamento respiratorio per i prossimi 14 giorni“. Il Brasile è il primo paese dell’America Latina a registrare un caso di coronavirus.

Secondo diversi media locali austriaci si apprende che una coppia di italiani provenienti da Bergamo risultano essere i primi contagiati registrati in Tirolo. I due si trovano attualmente in quarantena presso un ospedale di Innsbruck. Inoltre l’albergo situato nella capitale tirolese, dove lavora la donna, è stato messo in isolamento.

Anche a Barcellona è stato registrato il primo caso: si tratta di una donna italiana di 36 anni residente in Spagna, che era da poco rientrata da un viaggio in Italia tra Bergamo e Milano, per la quale è già stato attivato il protocollo sanitario.

Carlo Saccomando

Articoli Correlati