CRONACHEԑ LIGURIA

Farmaci contraffatti per bambini, maxi sequestro della GdF

GENOVA. Speculare sulla salute immettendo farmaci contraffati è già criminale, se a questo si aggiunge che ben 4 tonnellate su 10 dei farmaci di provenienza tunisina erano per bambini…bhe al crimine si aggiunge crimine. Gli uomini del secondo gruppo della guardia di finanza di Genova e dell’Agenzia delle dogane hanno sequestrato in porto 10 tonnellate di prodotti contraffatti, di cui 4 di farmaci per bambini. La merce era stivata dentro due container accompagnati da documentazione artefatta. E’ stato nel secondo container proveniente dalla Tunisia e destinato in Sudan che la Gdf ha scoperto oltre 4 t. di farmaci per bambini.

Si tratta di diffusi prodotti farmaceutici contraffatti, realizzati senza alcuna prescrizione sanitaria e potenzialmente pericolosi. Il sequestro ha impedito l’introduzione nel mercato nero di una grossa partita di farmaci taroccati che avrebbero potuto esser venduti attraverso portali siti di e-commerce su server esteri.  La merce, in considerazione dell’alto livello di contraffazione del packaging, avrebbero potuto facilmente ingannare il consumatore mischiandosi tra normali prodotti. Il business avrebbe fruttato al sodalizio criminale un guadagno di oltre un milione di euro. Su disposizione della Procura della Repubblica del capoluogo ligure, le pasticche saranno distrutte. Il sequestro, si legge in una nota di Dogane, ha permesso di impedire l’introduzione nel mercato nero di una grossa partita di farmaci dannosi per la salute pubblica che avrebbe «sicuramente alimentato la diffusa vendita operata da organizzazioni criminali attraverso portali Internet allocati su server esteri e che – prosegue la nota -, anche in considerazione dell’alto livello di contraffazione del packaging, avrebbero potuto facilmente trarre in inganno il consumatore nazionale e comunitario, mischiandosi tra i prodotti lecitamente commercializzati».

Nel suo complesso, sottolineano i funzionari delle Dogane, «l’illecito mercato di farmaci illegali e contraffatti delle farmacie online operato mediante dedicati marketplace a accesso mondiale, frutta alle organizzazioni criminali ingenti proventi. Una volta immessi nell’illecito circuito delle farmacie online, la vendita al dettaglio dei farmaci sottoposti a sequestro, avrebbe fruttato all’organizzazione criminale fino a 1 milione di euro». I funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Genova e la Gdf stanno adesso effettuando ulteriori accertamenti in collaborazione con l’Agenzia Italiana del Farmaco anche su altre partite di medicinali in transito nel porto genovese.

Loading...

Articoli Correlati