CRONACHEԑ CAMPANIA

Fca, investimento da circa 1 un miliardo a Pomigliano. Ottimisti i sindacati

POMIGLIANO. Fiat Chrysler Automobiles accelera sul piano di investimenti in Italia. Il gruppo guidato dal ceo Mike Manley mette circa 1 miliardo di euro sullo stabilimento campano di Pomigliano D’Arco per la produzione del suv Alfa Tonale e della versione ibrida della Panda. Fca investirà quasi 1 miliardo di euro nello stabilimento di Pomigliano per produrre il suv Alfa Tonale e la Panda ibrida. Lo rende noto la Uilm dopo l’incontro tra i sindacati e l’azienda al ministero del Lavoro. Fca:sindacati, annuncio Pomigliano segno che piano va avanti.”La partenza degli investimenti a Pomigliano, propedeutica alla produzione futura del Tonale e all’avvio di una versione ibrida della Panda, è non solo fondamentale per assicurare un futuro di piena occupazione alla storica fabbrica campana, ma è il segnale inequivocabile che il piano industriale va avanti, anche a dispetto del fatto che il settore automotive stia attraversando un ciclo negativo”.

Lo affermano, in una nota, Fim, Uilm, Fismic, Uglm e Associazione Quadri. “L’investimento, che si avvicinerà al miliardo di euro – spiegano – è per il suo ammontare una notizia rilevante per l’economia italiana, mai come oggi bisognosa di rilancio, e confidiamo che possa presagire al lancio degli altri modelli previsti nel piano industriale per Mirafiori, Cassino e Modena, così da poter saturare tutti gli stabilimenti di montaggio, stampaggio e motori”, sottolinea Gianluca Ficco, segretario nazionale Uilm responsabile del settore auto, al termine dell’incontro tenutosi al Ministero del Lavoro per la proroga della cigs. In Italia il fatturato del settore automotive nel 2018 è valso 93 miliardi di euro, il 5,6% del Pil, con 5.700 imprese e 250 mila occupati, il 7% dell’intera forza lavoro dell’industria manifatturiera italiana. Ultimamente però i dati lo vedono in difficoltà nel contesto di debolezza del mercato auto, non solo europeo. “La partenza degli investimenti a Pomigliano, è non solo fondamentale per assicurare un futuro di piena occupazione alla storica fabbrica campana. Ma è il segnale inequivocabile che il piano industriale va avanti, anche a dispetto del fatto che il settore automotive stia attraversando un ciclo negativo”, commenta Gianluca Ficco, segretario nazionale Uilm. A fine 2018 il gruppo Fca ha annunciato per l’Italia 5 miliardi di investimenti nel periodo 2019-2021 e successivamente ha annunciato la produzione dal secondo trimestre del prossimo anno a Mirafiori della 500 elettrica. “Adesso – conclude Bentivogli – è fondamentale dare gambe anche agli altri investimenti previsti dal piano industriale presentato a Balocco e poi a Mirafiori”.

Articoli Correlati