CRONACHEԑ CALABRIA

Feriti a colpi di pistola, agguato a due giovani a Vibo Valentia

VIBO VALENTIA. Due giovani ventenni sono stati feriti in un agguato la scorsa notte a Vibo Valentia.   L’agguato é avvenuto in un parco pubblico nella frazione di Piscopio in cui si stavano svolgendo i festeggiamenti per il Santo patrono. A sparare contro i due, Salvatore Battaglia di 21 anni e Giovanni Zuliani di 23, sarebbe stato una persona che si è poi data alla fuga. Diversi i colpi di pistola sparati con una pistola calibro 7.65. A subire le conseguenze più gravi é stato Battaglia, raggiunto dai colpi al collo ed all’addome, ricoverato con prognosi riservata nell’ospedale di Catanzaro.

    Zuliani invece è rimasto ferito alle gambe ed è stato portato nell’ospedale di Vibo Valentia. Sull’agguato indagano i carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia. Sul movente dell’agguato i carabinieri, al momento, non escludono alcuna ipotesi. Nell’immediatezza del fatto i carabinieri, che al momento agiscono sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Vibo, hanno effettuato una serie di perquisizioni domiciliari a carico di soggetti noti alle forze dell’ordine. I due feriti, entrambi noti alle forze dell’ordine, sono entrambi cugini di Rosario Battaglia e Rosario Fiorillo, attualmente detenuti in quanto ritenuti al vertice del locale di ‘ndrangheta di Piscopio. Giovanni Zuliani è stato condannato nel luglio del 2018 per spaccio di stupefacenti. Un fratello si trova detenuto per omicidio.

Articoli Correlati