CRONACHEԑ BASILICATA

Il falso cieco viene “beccato” mentre gioca a carte al bar

POTENZA. Un falso cieco ripreso mentre giocava a carte, una persona affetta da una grave patologia depressiva che partecipava quasi quotidianamente a rassegne canore come cantante folk e un altro falso invalido che si presentava dal medico sulla sedia a rotella ma che poi tornato a casa si “rialzava” e andava a coltivare il proprio terreno con una zappa.

Sono alcuni dei casi più eclatanti di truffe all’Inps (per alcune centinaia di migliaia di euro) scoperte dalla Squadra mobile di Potenza nell’ambito dell’operazione “Il Canto delle Sirene” coordinata dalla Procura della Repubblica del capoluogo lucano. Questo vero e proprio circuito criminale operante in tutto il territorio del capoluogo lucano comprendeva come accennato medici, avvocati, mediatori e veri e propri “procacciatori d’affari” che operavano che avvicinavano soprattutto persone anziana allettandole con l’idea di facili guadagni.

Articoli Correlati