CRONACHE

Il ricordo del funerale di Lady D, avvenuto 22 anni fa

Il 6 settembre 1997 un popolo in lutto partecipava sofferente ai funerali della principessa Diana Spencer, Lady Diana, nel Regno Unito. Il mondo intero li seguì, sulle note di “Candle in the Wind”, eseguita al piano nell’abbazia di Westminster dal cantante e amico Elton John. Morta a Parigi il 31 agosto 1997 in un incidente automobilistico, la moglie di Carlo, principe di Galles, dopo il divorzio dal coniuge, s’innamorò di Dodi Al-Fayed (deceduto insieme a lei), figlio di Mohamed Al-Fayed, e ricominciò, forse, a essere felice. I doveri reali, infatti, avevano reso sempre più triste Lady D, comunque molto attiva nel sociale, impegnata in diversi enti di beneficenza.

Tre milioni di persone si riversarono nelle strade di Londra il giorno del funerale di Diana. Il feretro fu posto su un affusto di cannone e da Kensington Palace, dove aveva trascorso la notte, attraversando poi Hyde Park fino a St. James’s, dove il principe Carlo, insieme con i figli William e Harry, il padre Filippo, il IX Conte Spencer, fratello di Diana, e 500 rappresentanti delle organizzazioni patrocinate dalla principessa si unirono in corteo dietro la bara. Il funerale, uno degli eventi televisivi più visti nella storia, fu trasmesso in diretta dalle televisioni di tutto il mondo, e seguito da oltre due miliardi di persone. Simbolo di grande umanità, Diana era considerata la ragazza della porta accanto che aveva sposato il principe, anche se la magia di quella storia d’amore era finita da molto tempo.

funerale diana

Simona Cocola

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati