CRONACHEԑ UMBRIA

In carcere per l’omicidio della madre si toglie la vita

PERUGIA. Probabilmente il rimorso, la presa di coscienza del crimine commesso ha determinato l’insano gesto che ha visto protagonista un condannato. Si è infatti suicidato nel carcere di Perugia un sessantenne recentemente condannato a sei anni e otto mesi di reclusione per l’omicidio della madre, di 80 anni, avvenuto alla periferia del capoluogo umbro nel marzo del 2018. 

omicidio madre carcere

Ogni tentativo di soccorso da parte del personale della polizia penitenziaria – secondo quanto si apprende – è stato vano. L’uomo, riconosciuto semi infermo di mente, si è ucciso nella cella dell’istituto di Capanne approfittando dell’assenza del compagno detenuto impegnato nei colloqui. E’ stato infatti quest’ultimo a trovarlo ormai spacciato al suo ritorno in cella e a dare prontamente l’allarme.

Articoli Correlati