CRONACHEԑ TOSCANA

Insegnavano il Corano picchiando con mazze i bambini

PISA. Usanze e culture diverse ma quando queste sfociano in violenze psicologiche e fisiche è dovere per un ordinamento giudico intervenire. In questo caso i ragazzi venivano percossi con mazze per “stimolare” ad imparare il Corano. Con l’accusa di maltrattamenti su minori, sono stati arrestati dalla squadra mobile di Pisa due ‘maestri’ di Corano mentre un terzo membro di un’associazione culturale islamica senegalese è stato indagato a Santa Croce sull’Arno al culmine di un’indagine nata per far luce sui comportamenti tenuti in una specie di doposcuola allestito in un appartamento nel centro della cittadina.

La casa era frequentata da una sessantina di ragazzini tra 7 e 17 anni e tutti di origine senegalese. In nessun caso comunque la polizia ha riscontrato indottrinamenti antioccidentali. Le due persone arrestate sono in carcere in esecuzione di altrettante ordinanze di custodia cautelare.  Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, coordinati dal sostituto procuratore Flavia Alemi, nel centro i due ‘maestri’ avevano il compito di tramandare la tradizione coranica adottando metodi che sono stati giudicati violenti. Infatti sempre secondo quanto ricostruito dagli investigatori della polizia, coordinati dal sostituto procuratore Flavia Alemi, nel doposcuola frequentato soprattutto da bambini africani, i due ‘maestri’ avevano il compito di tramandare il Corano anche con discutibili metodi violenti.

Loading...

Articoli Correlati