CRONACHEԑ TOP NEWS

L’Italia restituisce 594 dipinti al Messico

ROMA. Oggi il Ministro per i beni e le attività culturali, dottor Alberto Bonisoli, alla presenza del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Giovanni Nistri, ha restituito alla Segretaria della Cultura degli Stati Uniti Messicani, Dottoressa Alejandra Frausto Guerrero, 594 dipinti ex voto databili tra il XVIII ed il XX secolo, illecitamente sottratti al patrimonio culturale messicano ed esportati illegalmente in Italia.

(Facebook/Mibac)

Il recupero è il frutto di un’indagine, finalizzata al contrasto del traffico illecito internazionale di beni culturali, condotta dal Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Monza e scaturita da un controllo alla mostra “Dacci oggi il nostro pane quotidiano/tavolette votive dedicate al tema della Terra”, svoltasi a Milano. Le opere, asportate tra il 1960 ed il 1970 da vari luoghi di culto del Messico, sono state individuate e sequestrate nel giugno del 2016, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano. I quadri erano esposti in due musei, uno lombardo e l’altro piemontese, ove erano giunti a seguito di una donazione da parte di un noto collezionista milanese, nel frattempo deceduto.

(Facebook/Mibac)

L’operazione è stata frutto del lavoro dei Carabinieri reparto Tutela Patrimonio Culturale, supportati dagli esperti del Ministero per i beni e le attività culturali, che grazie alle analisi iconografiche e delle iscrizioni presenti, sono riusciti ricondurre i dipinti al Messico. La cerimonia odierna testimonia la proficua e consolidata collaborazione tra l’Italia e il Messico nella lotta al traffico illecito di beni culturali, e consolida la collaborazione tra le forze del reparto “Unidad de Tutela del Patrimonio Cultural” della Divisione di Gendarmeria della Policía Federal de México e i Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale.

Articoli Correlati