CRONACHEԑ LOMBARDIAԑ TOP NEWS

Manette a tre maestre d’asilo per maltrattamenti ai bambini

BRESCIA. Un altro caso, l’ennesimo di maltrattamenti sui bambini. Quelle storie che non si vorrebbero mai sentire e che invece si verificano sempre più stesso. La Polizia di Stato, diretta e coordinata dalla Procura della Repubblica di Brescia, nella giornata di ieri, 12 giugno, ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare con la quale il gip del Tribunale di Brescia ha disposto l’obbligo di presentazione quotidiano alla polizia giudiziaria nei confronti di tre “educatrici” di un asilo nido del bresciano. Tre maestre di un asilo nido di Rodengo Saiano, in provincia di Brescia, sono state arrestate per maltrattamenti sui bambini.

La Procura di Brescia aveva chiesto i domiciliari, ma il gip ha disposto l’obbligo di firma. L’operato delle tre è stato ripreso dalle telecamere installate dagli inquirenti dopo le prime denunce di un genitore che aveva notato un cambiamento dell’umore del figlio e alla luce del racconto di una ex dipendente dello stesso asilo che denunciò il comportamento scorretto delle colleghe. Le maestre sono accusate di maltrattamenti aggravati. Nelle immagini riprese dalle telecamere le maestre dicono parolacce e spintonano i bambini. Secondo l’accusa avrebbero poi impartito punizioni ritenute eccessive come il mancato cambio del pannolino o la sottrazione del cibo ai bambini. Elementi che l’Autorità giudiziaria ha riscontrato dalle immagini delle telecamere e anche dai servizi di intercettazioni ambientali, che permettevano di riscontrare quanto segnalato.

Loading...

Articoli Correlati