CRONACHEԑ CALABRIAԑ TOP NEWS

Nel pd volano gli stracci fra Mario Oliverio e Zingaretti

ROMA. “Pur ritenendo di avere tutte le ragioni del mondo, non faccio dividere il bambino a metà. Di altri sono e saranno le responsabilità. La Storia si incaricherà di fare giustizia di tutto, presto o tardi. Io faccio un passo indietro per non consentire che venga distrutto e dilaniato un patrimonio che è la mia storia politica”. E’ quanto scrive, in una lettera aperta al segretario del Pd, Nicola Zingaretti, il governatore della Calabria Mario Oliverio annunciando il ritiro della sua candidatura a presidente.

“È un fatto molto positivo che Oliverio e le forze raccolte intorno a lui abbiano accolto l’invito all’unità di Zingaretti”, fanno sapere in una nota congiunta Nicola Oddati della segreteria nazionale Pd e Stefano Graziano, commissario del Pd della Calabria. “Tutte le forze politiche e civiche che si riconoscono nei valori democratici e progressisti devono sentire la tensione al cambiamento e all’apertura di una fase nuova rappresentata dalla candidatura di Callipo”, proseguono, “il comune avversario è la destra sovranista e antimeridionale dominata dalla Lega”.

Articoli Correlati