CRONACHEԑ TOSCANA

Non ce l’ha fatta il ferito dell’esplosione della palazzina

PISA. E’ morto la notte scorsa il 76enne rimasto gravemente ferito nell’esplosione della palazzina a Portoferraio, all’Elba (Livorno) avvenuta ieri mattina presto: l’anziano aveva riportato ustioni sul 90% del corpo ed era stato ricoverato all’ospedale Cisanello a Pisa. Salgono così a tre le vittime dell’esplosione. A Cisanello è ricoverata, in prognosi riservata, la figlia 46enne: ha riportato ustioni sul 50% del corpo. I fatti: nella notte esplode palazzina per una fuga di gas. Il bilancio è pesante: due morti e  tre feriti, di cui due molto gravi. L’esplosione è avvenuta in una palazzina di due piani a Portoferraio, capoluogo dell’isola in questo periodo affollatissima.

La deflagrazione ha causato il crollo dell’edificio i cui abitavano tre famiglie. I vigili del fuoco, in azione con unità cinofile e squadre Usar specializzate nella ricerca tra le macerie, hanno estratto vive tre persone, recuperando poi di prima mattina la salma di un uomo di 68 anni, Silvano Pescatori, di Livorno e quindi, dopo mezzogiorno, quella della moglie, Grazia Mariconda, 76 anni. La coppia risulta residente a Livorno ma andava spesso all’appartamento che possedeva all’Elba, in via de Nicola. Il bilancio si è ora aggravato con la morte di uno dei feriti.

Loading...

Articoli Correlati