CRONACHEԑ LOMBARDIAԑ TOP NEWS

Non ce l’hanno fatta i due fratelli inghiottiti dal lago d’Iseo

BERGAMO. Sono morti in ospedale i due fratelli, di 16 e 17 anni, che sono finiti sott’acqua nel lago d’Iseo ieri poco dopo le 18 a Tavernola, in provincia di Bergamo. Recuperati in gravissime condizioni, sono stati portati con l’elisoccorso uno agli Spedali Civili di Brescia e uno al Giovanni XXIII di Bergamo dove sono morti nella notte.  L’incidente era avvenuto nel tardo pomeriggio di venerdì 16 agosto sulla nota spiaggia «Rino», sul lago d’Iseo: intorno alle 18 due fratelli di origine pachistane sono finiti sott’acqua a Tavernola e un terzo di 19 anni è stato salvato da un bagnante. Le condizioni dei due fratelli più giovani sono critiche nonostante l’intervento dei vigili del fuoco di Bergamo.

Tutto è successo in pochi minuti. I tre ragazzi erano con i genitori al lago: la famiglia risiede ad Azzano San Paolo e aveva deciso di fermarsi qualche ora a Tavernola. Il 18enne è entrato in acqua ma ha chiesto aiuto, perchè non riusciva a tornare a riva: si è buttato per soccorrerlo il fratello di 17 anni, anche lui in difficoltà tanto che anche il terzo fratello 19enne si è tuffato in acqua. Le persone a riva hanno subito capito la situazione di pericolo e un bagnante è riuscito con un salvagente a portare in salvo il 19enne, mentre i due fratelli sono spariti nelle acque profonde del lago. A soccorrerli i vigili del fuoco di Bergamo, a Lovere per un’esercitazione: sono stati i primi ad arrivare a Tavernola e a recuperare i due ragazzi che erano finiti a 15 metri dalla riva, a circa 3 metri di profondità. Purtroppo i due giovani non si sono salvati nonostante i sanitari abbiano fatto tutto quanto era possibile.

Loading...

Articoli Correlati