• 21 Gennaio 2021
  • POLITICA

Orari delle Messe a Natale e scuole aperte, Conte e Italia Viva sulla stessa linea

ROMA. La tendenza emersa dall’incontro con le Regioni, che propongono a gennaio la fine della didattica a distanza, non mette d’accordo tutti: non solo tra i governatori il Dem Stefano Bonaccini spinge per la ripresa a dicembre, ma anche nel governo il M5s e Iv remano in questa direzione. Quanto alle misure per il Natale, tutti d’accordo sulla necessità che sia “più sobrio” e non un gigantesco focolaio per la terza ondata.

Il confronto con la Cei sulle funzioni religiose è in corso. Ma Conte, come i renziani, sarebbe convinto che non si possa tenere anche a Natale e Capodanno il coprifuoco alle 22: vorrebbe fissarlo alle 23 o alle 24. Una decisione è rinviata a dopo un nuovo confronto con gli esperti del Cts. Ma anche sugli spostamenti tra Regioni: non un liberi tutti né la possibilità di andare fuori in vacanza, ma i più “aperturisti” vorrebbero trovare un modo per permettere ai parenti stretti di stare insieme, sia pur in numero limitato (anche qui: quanti a tavola? Raccomandare un numero, ci si chiede, o evitarlo?). Quanto allo sci e ai viaggi all’estero, è aperto il confronto con gli altri Paesi Ue e in campo l’ipotesi di una quarantena per chi rientri.

Tags

Redazione

Leggi ancora