CRONACHEԑ TOP NEWSԑ VENETO

Padova, condannati i genitori della ragazza che rifiutò la chemio

PADOVA. Il tribunale di Padova ha condannato a due anni ciascuno Lino e Rita Bottaro, genitori di Eleonora, la diciassettenne che tra il 2015 e il 2016 si ammalò di una grave forma di leucemia e che decise di non curarsi con la chemioterapia. La ragazza, accogliendo in pieno la tesi dei genitori che sposavano il “metodo Hamer“, trattò la malattia solo con vitamine e cortisone, morendo in breve tempo.

La signora Bottaro nonostante la condanna non cambia idea: “Credo nella giustizia divina, non ho sbagliato nulla, rifarei tutto quello che ho fatto, solo Dio sa quanto ha sofferto mia figlia“.

Al termine della requisitoria, durata due ore, secondo la procuratrice Valeria Sanzari, che aveva indagato la coppia per omicidio colposo aggravato, Eleonora non avrebbe mai avuto modo di costruire una propria libertà di scelta delle cure: “Si sentiva nelle mani del padre, il quale decideva ogni terapia, precludendole l’unica che le avrebbe potuto salvare la vita. Fino a pochi giorni prima di morire era convinta di guarire, di compiere i suoi 18 anni e di poter andare in vacanza al mare“.

Norbert Ciuccariello

Articoli Correlati