CRONACHEԑ LAZIOԑ TOP NEWS

Per Diabolik, Fabrizio Piscitelli, i funerali diventano un problema

ROMA. Un grande, quanto inutile, spiegamento di forze dell’ordine che non è andato giù al Codacons che chiede alla Corte dei Conti di aprire “un’indagine per danno erariale”. Sono infatti saltati i funerali in forma privata di Fabrizio Piscitelli, l’ultras della Lazio ucciso nei giorni scorsi a Roma, fissati dalla questura alle 6 al cimitero Flaminio. Come annunciato ieri, i familiari non si sono presentati all’obitorio del policlinico Tor Vergata per il trasferimento della salma. Nella notte c’è stata una visita dei familiari alla camera mortuaria, ma poi sono andati via all’arrivo delle forze dell’ordine.

Il piano di sicurezza predisposto dalla questura è comunque scattato dalla notte. Sotto la lente non solo l’area del cimitero Flaminio, dove alle 6 era fissata la funzione, e il policlinico Tor Vergata dove si trova la salma, ma anche altre zone della città dove potrebbero crearsi assembramenti spontanei di tifosi. La panchina del Parco degli Acquedotti, quella che affaccia su via Lemonia, è ormai diventata un luogo di pellegrinaggio. Qualcuno con i fiori, altri con sciarpe o magliette. Sono amici, parenti e semplici residenti che hanno così voluto ricordare e rendere omaggio a Diabolik, il capo ultrà della Lazio assassinato ormai una settimana fa. Omaggi, delle curve italiane, che invece non sono mancati alla sede degli Irriducibili in via Amulio. 

“Per te, uomo, ultras. Onore”, recita l’iscrizione sopra la grande corona invita dai Nuclei armati bianconeri (Nab), appena sotto, sono annodate le sciarpe degli altri gruppi ultras della Juve, ‘Fighters’ Tradizione’, ‘Antichi valori’, ‘Viking’. C’è anche una maglietta dei romanisti di ‘Insurrezione giallorossa’ ripiegata su un cuscino di rose. “Ciao ultras”, si legge sui fiori inviati dai ‘Wild Caos’ dell’Atalanta, una tra le tifoserie storicamente più ostili ai laziali e viceversa. E poi i napoletani: una sciarpa spunta tra i fiori. Ci sono il cuscino e la sciarpa degli amici dei ‘Blood&Honour Varese’ e quelli del ‘Lazio fans Romania’ che scrivono ‘Riposa in pace Diabolik’. 

Loading...

Articoli Correlati