CRONACHE

Portogallo in lockdown parziale, scuole aperte ma richiami alla responsabilità

 LISBONA. Da mercoledì prossimo, il 4 novembre, il Portogallo torna ad un lockdown parziale che riguarderà il 70%della sua popolazione. Lo ha annunciato il premier di Lisbona, Antonio Costa, al termine di un consiglio straordinario dei ministri dedicato alla crisi sanitaria.

“E’ arrivato il momento in cui è necessario prendere misure più restrittive per avere il controllo su questa pandemia. Il premier portoghese ha spiegato che tutte le persone interessate dal lockdown saranno tenute a rispettare “un dovere civico di confinamento domiciliare”, ma potranno lasciare la loro abitazione per andare a lavorare, dove lo smartworking non sia possibile, e per accompagnare i figli a scuola. Gli esercizi commerciali dovranno chiudere al più tardi alle 22.00 e le aziende dovranno ricorrere ad orari di lavoro scaglionati.
    Costa ha quindi annunciato che con il presidente della repubblica Marcelo Robelo de Sousa studierà la possibilità di chiarare lo stato di emergenza nei comuni interessati da questo nuovo confinamento.

Articoli Correlati