CRONACHEԑ SICILIA

Sequestrate dalla GdF 6,5 tonnellate di tabacchi di contrabbando

PALERMO. L’assidua sorveglianza dei confini marittimi, che nel periodo estivo viene grandemente intensificata per contrastare i traffici illeciti, ha permesso alla Guardia di Finanza di mettere a segno un’altra importante operazione aeronavale, dopo quella dello scorso primo maggio, che ha portato all’arresto di nove soggetti e al sequestro di due motopescherecci. La Guardia di finanza, infatti, in un’operazione anti contrabbando ha arrestato 9 persone – un italiano, due libici e sei egiziani – e ha sequestrato due motopescherecci, uno tunisino e uno mazarese, e circa 6,5 tonnellate di tabacchi lavorati esteri.

L’operazione è scattata il 24 agosto scorso dopo che un aereo Atr42 del gruppo di Esplorazione marittima della Guardia di finanza di Pratica di Mare (Roma) ha rilevato nel Canale di Sicilia il trasbordo di numerosi colli tra un peschereccio d’altura e uno più piccolo, poco fuori le acque territoriali davanti a Tre Fontane (TP).
    Sono stati allertati due guardacoste, da Trapani e da Licata, un elicottero di Palermo, le pattuglie di Trapani e il nucleo di Polizia economico-finanziaria di Palermo. Dopo il trasbordo il natante più piccolo si è diretto verso la Sicilia. La Gdf ha fermato il peschereccio “madre” e ha trovato 3,1 tonnellate di sigarette Royal, Oris, Futura, Time, American Legend, Pine Blu.
    La Gdf hanno fermato l’altra barca con 3 tonnellate di sigarette.

Articoli Correlati