CRONACHEDAL MONDOԑ TOP NEWS

Strage al commissariato di Parigi: funzionario disabile uccide 4 persone

PARIGI. Strage alla prefettura di Parigi dove oggi un funzionario di polizia disabile di 45 anni si è presentato davanti alla prefettura parigina con un coltello ed ha iniziato a colpire i presenti, tutti agenti delle forze dell’ordine. L’uomo si è scagliato sui poliziotti colpendoli con un pugnale prima di essere ucciso da altri agenti in servizio. Il bilancio dell’attacco è di quattro persone morte, oltre all’aggressore. Il funzionario, che aveva alle spalle 20 anni di servizio, ha colpito per prima una poliziotta vicino al suo ufficio. Poi ha cominciato a camminare in altre zone del commissariato, uccidendo un secondo agente nel suo ufficio, un altro sulle scale e un altro nel cortile. Poco dopo le forze dell’ordine hanno aperto il fuoco contro di lui e lo hanno ucciso sul posto, nel cortile del palazzo. Secondo fonti della tv francese Bfm l’assassino si era convertito da 18 mesi all’Islam.

Sul posto, sono giunti il ministro dell’Interno, Christophe Castaner e il prefetto di Parigi Rémy Heitz. Il segretario per l’Ile-de-France del sindacato Alliance Police Nationale, ha descritto l’uomo come un “funzionario modello” che fino ad oggi non aveva mai dato particolari problemi. Nel pomeriggio, la polizia francese ha avviato una indagine e ha perquisito l’abitazione dell’omicida a Gonesse, comune francese situato nel dipartimento della Val-d’Oise nella regione dell’Île-de-France, a nord di Parigi. Poco dopo gli agenti hanno preso in custodia anche la moglie per interrogarla. Anche la donna è disabile, affetta da sordità.

Piero Abrate

Giornalista professionista dal 1990, in passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. È stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino.

Articoli Correlati