• CRONACHE

Torino, la libreria più lunga del mondo con “Portici di carta”

TORINO. Un vero record da fare inorgoglire. Due chilometri di stand con oltre 150 espositori tra librai, editori piemontesi e bouquinistes, 120 bancarelle, 20 tratti tematici. Ha aperto i battenti ieri a Tornio la tredicesima edizione di Portici di Carta, manifestazione di promozione del libro e della letteratura che trasforma il centro di Torino nella libreria più lunga del mondo. Un’edizione, quella del 2019, resa speciale dalla dedica ad Andrea Camilleri, a pochi mesi dalla scomparsa dell’inventore di Montalbano. Il programma della manifestazione, che prosegue anche oggi domenica 6 ottobre, è ricco e articolato.

Dopo l’anteprima di ieri, con il dialogo tra Antonio Scurati e Cesare Martinetti, questa mattina l’inaugurazione all’Oratorio San Filippo Neri con Francesca Leon, Stefano Benedetto e Antonio Damasco per festeggiare il servizio bibliotecario pubblico torinese a 150 anni dalla fondazione della Biblioteca civica Centrale. Le statistiche sui lettori in Italia sono infatti sempre poco incoraggianti, ed è proprio per rafforzare lo zoccolo duro dei non lettori che è arrivata la proposta di Rocco Pinto, coordinatore dei librai torinesi per Portici di carta, di aprire la manifestazioni a ogni singolo quartiere di Torino.

“Forse Portici dovrebbe essere nei quartieri e dovremmo fare uno sforzo come Barcellona, città con cui siamo gemellati, per mettere insieme tutta la filiera e valorizzare il territorio. È importante ragionare sulle periferie, Portici è nato proprio per strada, per andare incontro ai lettori. La novità è sempre la stessa, sono i due chilometri di libreria che si rinnovano con librai che cambiano e lavorano sempre più sui territori, che propongono eventi tutto l’anno come le biblioteche. È bello vederli lavorare insieme: i naufraghi solitari vanno a sbattere”. Tanti gli appuntamenti, tra cui la celebrazione per i 90 anni della Bompiani. Un avvenimento altamente qualificante per Torino e per l’amore per il libro cartaceo.

Norbert Ciuccariello

Tags

Articoli correlati