CRONACHEԑ CAMPANIA

Trovato il cadavere di un uomo nel bagagliaio di un auto

NAPOLI. Negli ambienti della mala napoletana era considerato una sorta di protetto dal destino. Era riuscito a scampare più volte ad agguati contro di lui. Una volta la pistola del killer si inceppò. Il suo cadavere è stato ritrovato nel pomeriggio nel bagagliaio di una Ford all’interno di un parcheggio condominiale di via Zuccarini, nel quartiere di Scampia a Napoli. L’auto è risultata rubata. A scoprire il cadavere di Domenico Gargiulo, 30 anni, sono stati gli agenti di polizia nel corso di un controllo. L’uomo è stato ritrovato avvolto in una coperta e con il capo sanguinante coperto da un asciugamano.

Sull’episodio indagano polizia e Direzione Distrettuale Antimafia. Sul suo corpo verrà effettuata autopsia alla Seconda facoltà di Medicina di Napoli. Le indagini non escludono alcuna ipotesi, compresa la possibilità di un collegamento con la morte avvenuta ieri in un agguato sull’Asse Mediano di Napoli del 51 enne Gennaro Sorrentino, elemento di spicco della fazione degli ‘Scissionisti’ di Scampia, alla guida della sua auto quando è stata avvicinato dai sicari che hanno fatto fuoco contro di lui. Gli investigatori non escludono che i due episodi criminali siano legati e a questo punto non è neanche escluso che si è di fronte a una nuova guerra di camorra e che gli equilibri criminali siano saltati.

Articoli Correlati