CRONACHEԑ MOLISE

Turista svedese cade dalle mura di Borgo Antico, tra le mani una bottiglia

TERMOLI. Poteva finire molto peggio l’avventura di uno svedese che ha cercato di accomunare alcolismo ed equilibrismo. Non c’è responsabilità di terzi nella caduta del ragazzo di 22 anni della Svezia, precipitato alle 7 di questa mattina dal muraglione del Borgo Antico, alto oltre 10 metri. Si tratta di un episodio accidentale. È quanto accertato dal Commissariato di Termoli a seguito di indagini.

La svolta negli accertamenti, è arrivata dalla visione delle telecamere del Comune presenti nel Centro storico. Il ventiduenne, secondo quanto confermato dalle immagini video, sarebbe salito sul muro camminando in bilico con una bottiglia tra le mani. Gli agenti, coordinati dal dirigente Nevio Di Vincenzo, hanno sentito il gruppo di amici del ventiduenne, in sua compagnia questa mattina ed i medici. Sconvolti dall’accaduto i coetanei. La comitiva di svedesi era arrivata in città il 23 settembre scorso per trascorrere un periodo in zona. Il giovane, intanto, oggi è stato operato all’addome per i traumi riportati nel volo. Le sue condizioni sono molto gravi e la prognosi resta riservata.

Articoli Correlati