CRONACHEԑ LAZIOԑ TOP NEWS

Uccisione ultras, dopo il primo colpo la pistola si è inceppata

ROMA. Dopo il primo colpo che ha ucciso Fabrizio Piscitelli (in foto), l’ultra laziale noto come Diabolik, all’assassino si sarebbe inceppata la pistola. E’ quanto avrebbe riferito un testimone. L’uomo, con ogni probabilità un killer professionista, sarebbe poi scappato a piedi. Ritrovato dalla polizia un bossolo nei pressi della panchina dove il 53enne è stato ucciso.

Al vaglio degli investigatori della squadra mobile, le immagini delle telecamere di videosorveglianza di zona che potrebbero aver ripreso l’uomo scappato a piedi su via Lemonia. Sotto la lente anche i tabulati telefonici della vittima per ricostruire con chi avesse appuntamento Piscitelli.

Loading...

Articoli Correlati