CRONACHEԑ LOMBARDIAԑ TOP NEWS

Una folla commossa per dare l’ultimo saluto a Nadia Toffa

BRESCIA. Un lungo applauso ha accolto il feretro di Nadia Toffa, giunto di fronte al Duomo di Brescia. Centinaia le persone radunate da questa mattina di fronte alla chiesa per assistere ai funerali della conduttrice de ‘Le Iene’. Tantissime le persone che hanno voluto partecipare nel Duomo di Brescia ai funerali di Nadia Toffa.

Un lungo applauso ha accompagnato l’arrivo del feretro. In chiesa praticamente tutti i colleghi delle Iene della conduttrice, scomparsa a 40 per un male incurabile. La famiglia di Nadia Toffa, l’inviata delle Iene morta per un cancro  ha affidato ai social un messaggio di saluto: “Cara piccola grande Nadia, figlia amata, adorata sorella, dolcissima zia, guerriera potente in ogni sfida, coraggiosa anche nell’ultima, la più difficile. Non ci sono parole per dire il vuoto che lasci in tutti noi”. Comincia così il pensiero della famiglia di Nadia Toffa affidato a Twitter. “Si spegne con te una luce calda, cristallina, ma rimane tutto l’amore che ci hai donato, resta ciò che hai costruito con tanta dedizione e determinazione per noi, per tanti. Siamo forti della tua forza. Già un angelo in vita, ora sei libera e serena nell’Amore più grande. Riscaldati dall’abbraccio di tutti”, hanno scritto i genitori e le sorelle della presentatrice, morta a 40 anni dopo una lunga battaglia con il tumore. 

A officiare il parroco di Caivano (Napoli), Maurizio “Nadia ha avuto fame e sete di giustizia dove ci sono i più bistrattati, nella Terra dei Fuochi. Nadia era dalla parte dei più deboli. Nadia, tu sei stata amata perché hai amato la verità e hai fatto del tuo lavoro una missione, come dovremmo fare tutti“, ha detto don Maurizio Patriciello durante l’omelia. A proposito della lotta contro il cancro della conduttrice, ha spiegato “Nadia non si è vergognata della sua malattia, qualcuno non lo ha compreso. Come si fa a comprendere una ragazza bella e sveglia che dice ‘porto una parrucca’?”. “Lei ha avuto il coraggio di dire questa è una parrucca. Nadia, hai raccontato la tua paura, le tue speranze, la tua à stata vita sino all’ultimo respiro. Hai capito che la vita è vita anche quando si fa pensate”, ha proseguito il prelato. Ieri tantissime persone alla camera ardente, anche oggi un altro bagno di folla per un personaggio amato dalle persone. Sulla pagina Facebook  de “Le Iene” era stato fissato l’appuntamento: “Cattedrale Di Santa Maria Assunta – Piazza Paolo VI, 25121 Brescia”. Sui social oltre 10 mila persone hanno deciso di seguire l’evento. A salutare Nadia ci sono anche gli amici del minibar di Tamburi, quartiere di Taranto in cui c’è l’Ilva. Indossano una maglietta con la scritta “Ie jesche pacce pe te!” (in tarantino “Io esco pazzo per te”), che è il fulcro di un progetto benefico. La Toffa conobbe i ragazzi in occasione di un suo servizio sull’Ilva. “Fu lei che vedendo quella maglietta che ebbe l’idea – raccontano – e, negli anni, siamo riusciti a raccogliere 700 mila euro e abbiamo aperto un reparto oncologico pediatrico. Senza di lei non sarebbe stato possibile”.

Loading...

Articoli Correlati