LAVORO

Easyjet, l’ora dei tagli è arrivata, sarà il 30% degli addetti a restare a casa

MILANO. Da tempo era nell’aria il pesante giro di vite annunciato dalla compagnia aerea. E non c’era nulla che lasciasse presagire che le notizie, nemmeno in parte, sarebbero state buone.

E infatti, EasyJet taglierà migliaia di posti di lavoro, fino al 30% dei suoi addetti, a seguito del taglio dei voli e del calo della domanda a lungo termine come conseguenza del covid. La compagnia inglese, il secondo maggior operatore europeo low cost, comincerà le consultazioni coi lavoratori sui tagli nei prossimi giorni. EasyJet ha circa 15.000 addetti, il che suggerisce che 4.500 posti sono a rischio.

Articoli Correlati