CRONACHEԑ PIEMONTE

Gli ultimi incendi nel Torinese sono di origine dolosa

TORINO. Sarebbero almeno due, al momento, gli inneschi trovati dai carabinieri forestali durante il sopralluogo ai piedi del Monte Baron, sulle Alpi Graie, nel Torinese. Alcuni giorni fa era scoppiato un incendio che, alimentato dal vento, aveva coinvolto i boschi di Val della Torre e di Givoletto, distruggendo 250 ettari, con conseguente evacuazione temporanea di sette famiglie. Confermata l’ipotesi dolosa, che si sospetta anche per il rogo di Cafasse, all’imbocco delle Valli di Lanzo, estesosi per di 10 chilometri.

Le fiamme minacciano il centro abitato nella zona di Givoletto e un centinaio di persone sono state evacuate in via precauzionale. Alcune di loro sono state ospitate da parenti o amici, mentre una cinquantina sono al Centro polivalente vicino al Comune, dove è stata allestita una sala operativa e uno spazio di accoglienza. I vigili del fuoco e i volontari Aib (Ainticendi boschivi) continuano le operazioni di spegnimento, per evitare che il fronte si allarghi ulteriormente.

Articoli Correlati