LAVORO

L’industria lamenta una flessione dello 0,7%, giù il settore auto

ROMA. Ad aprile l’Istat rileva per la produzione industriale la seconda flessione congiunturale, dopo gli aumenti di inizio anno, con un calo dello 0,7% rispetto a marzo. Anche su base annua c’è una contrazione dell’1,5%dell’indice corretto per gli effetti di calendario, che non stima il possibile impatto del “ponte” tra Pasqua e 25 aprile(+0,1% i dati grezzi).

Crolla la produzione italiana di autoveicoli con un -17,1% ad aprile rispetto all’anno precedente nei dati corretti per gli effetti di calendario. Nei primi quattro mesi dell’anno emerge una contrazione cumulata del 14,7%. Dalla statistica generale sull’andamento della produzione industriale emerge che da marzo l’indice è in aumento solo per il comparto energia (+3,6%), mentre i beni strumentali segnano-2,5%, i beni intermedi -0,7% e i beni di consumo -0,5%.

Articoli Correlati