SANITA'ԑ TOP NEWS

Pfizer annuncia: il nostro vaccino anti-Covid efficace al 90%

A poche ore dalla notizia della vittoria del candidato democratico Joe Biden alle elezioni statunitensi il presidente della Pfizer, Albert Bourla, ha annunciato che il vaccino anti-Covid, sviluppato in collaborazione con il produttore farmaceutico tedesco Biontech, è risultato efficace nel prevenire il 90 per cento delle infezioni durante la fase 3 della sperimentazione, che è ancora in corso.

L’azienda farmaceutica statunitense ha dichiarato che l’analisi ha rilevato che il vaccino è stato efficace per oltre il 90% nel prevenire la malattia tra i volontari dello studio che non avevano prove di una precedente infezione da coronavirus.

Euforia delle Borse europee

La novità ha avuto nell’immediato risvolti molto positivi sulle borse europee grazie ad impennate da record: Milano ha registrato un rialzo del 5%, Londra del 3,99%, Parigi del 5,39%, Francoforte del 4,8% e Madrid del 6%.

Pfizer vaccino anti-Covid
Vaccino anti-Covid Pfizer-Biontech

I risultati della sperimentazione del vaccino anti-Covid sviluppato da Pfizer e Biontech

Il trial ha coinvolto 44mila volontari e ad oggi si sono verificati solo 94 casi di Covid-19: 9 di questi casi si sono verificati in persone che avevano ricevuto due dosi di vaccino, il che rappresenta secondo l’azienda “un forte segnale di efficacia“. I dati della ricerca non sono stati ancora pubblicati, ma a quanto pare non sono emersi problemi riguardanti la sicurezza. Gli effetti collaterali fin qui riscontrati sono stati il dolore nel punto dell’iniezione, fatica e febbre, più frequenti tra i più giovani.

La Biontech ha poi confermato la notizia, annunciando di voler chiedere dopo la terza settimana di novembre al Food and Drug Administration, insieme alla stessa Pfizer, l’autorizzazione alla produzione di emergenza del vaccino a due dosi entro la fine di questo mese. La tempistica è legata alla necessità di raccogliere dati sulla sicurezza per due mesi, come raccomandato dalle leggi, su almeno metà dei partecipanti al trial.

La sperimentazione dovrebbe continuare fino a quando 164 persone nella sperimentazione su 44.000 in tutto non avranno sviluppato gli anticorpi al Covid-19, e valuterà anche quanto bene protegge dallo sviluppo di forme gravi della malattia e quanto bene il vaccino protegge le persone che sono già state infettate dal virus Sars-Cov-2. 

Entro la fine dell’anno l’azienda prevede di produrre dosi sufficienti per immunizzare da 15 a 20 milioni di persone. Ma l’obiettivo non troppo nascosto dei due colossi farmaceutici è quello di poter produrre 50 milioni di dosi, sufficienti per 25 milioni di persone vista la somministrazione doppia, entro la fine dell’anno e 1,3 miliardi di dosi nel 2021.

(Facebook)

Germania, ministro della Salute Spahn: “Possiamo essere ottimisti”

“Allo stato attuale è probabile che si possa arrivare velocemente come mai prima nella storia dell’umanità a un vaccino contro un nuovo virus”, Lo ha detto il ministro della Salute tedesco Jens Spahn, in conferenza stampa a Berlino, commentando la notizia della pubblicazione dei dati della Biontech

“Possiamo essere ottimisti”, ha aggiunto specificando che la Germania ha intenzione di agire “in modo europeo e non seguendo una linea nazionale”. Spahn ha poi affermato di non essere ancora di grado di stabilire entro quanto saranno disponibili le dosi del vaccino e in che quantitativo.

Anche Donald Trump, grande sconfitto alle presidenziali americane, su Twitter ha commentato positivamente la notizia: “La Borsa va su, il vaccino arriverà presto. Report sull’efficacia al 90%. Grande notizia!”.

Carlo Saccomando

Tags

Articoli Correlati