• 21 Gennaio 2022
  • SPORT

Qatar 2022, sorteggio dolceamaro per l’Italia: finale con il Portogallo?

A conti fatti alla compagine del Mancio e a tutti i tifosi italiani non poteva andare peggio. Nel sorteggio per i playoff di qualificazione alla fase finale del Mondiale di calcio del 2022 in Qatar la Nazionale viene inserita in un raggruppamento di ferro insieme alla Macedonia del Nord, Turchia e Portogallo.

L’Italia avrà il vantaggio di disputare la prima semifinale, match unico da dentro o fuori che si disputerà il 24 marzo 2022, in casa contro una squadra tutto sommato abbordabile come la Nord Macedonia, nei quali spiccano i nomi degli ‘italiani’ Elmas (Napoli) e Pandev (Genoa). Però va evidenziato che questo incontro non dovrà essere assolutamente sottovalutato perché nel Gruppo J i macedoni sono stati gli unici a sconfiggere la temibile corazzata tedesca: 1-2 in casa della Germania, all’MSV-Arena di Duisburg, nel 31 marzo scorso.

Un dato di non poco conto visto che gli uomini del CT Hans-Dieter Flick hanno raggiunto la qualificazione mondiale con un percorso quasi perfetto contraddistinto da ben 9 vittore e una sola sconfitta.

Road to Qatar 2022: prima la Macedonia del Nord, poi l’eventuale finale contro una tra Turchia e Portogallo

Se il sorteggio della semifinale può considerarsi sotto certi aspetti ‘dolce’, potevano capitarci nazionali più complicate come Turchia, Polonia e Ucraina, senza dimenticare che anche Austria e Repubblica Ceca meritano il massimo rispetto, per quanto riguarda l’eventuale finale l’urna è stata amarissima . Nel caso in cui riuscissimo ad avere la meglio contro i macedoni saremmo costretti a disputare in trasferta l’ultima partita dei playoff (29 marzo 2022) contro la vincitrice di Portogallo-Turchia.

La nazionale della Mezza Luna evoca dolci ricordi ‘europei’

Ad attenderci in finale potrebbe esserci la nazionale della Mezza Luna che evoca dolci ricordi come la prima partita di Euro 2020, il ‘nostro’ Europeo, vinta per 3-0 tra le mura amiche dello stadio Olimpico di Roma. Ma nello stesso tempo la Turchia è una squadra solida che ha al suo interno alcuni interpreti dotati di grandi doti tecniche, tra i quali è d’obbligo citare l’interista Calhanoglu. Tra le conoscenze della Seria A non va dimenticata la presenza di Demiral (Atalanta) e quella dell’ex romanista Under.

qatar 2022
Ancora in billico la qualificazione per Qatar 2022

Non solo Cristiano Ronaldo: il Portogallo è una nazionale piena di talento

Ma la sorpresa più amara delle urne è quella rappresentata dal Portogallo di Cristiano Ronaldo & Company. Non una compagnia qualsiasi, ma una compagine di altissimo livello composta da elementi di prim’ordine a partire dal portiere romanista Rui Patricio, passando per una difesa composta da Cancelo (ex Juve e Inter) Ruben Dias (Man City) Pepe (Porto) e Nuno Medes (Psg), centrocampisti del calibro di Renato Sanches (Lille), Danilo Pereira (Psg), Joao Moutinho (Wolves), Joao Palhinha (Sporting Lisbona), solo per citarne alcuni.

Ma è l’attacco l’arma più affilata e pericolosa dei lusitani, uno tra i reparti offensivi più forti a livello mondiale composto da stelle del calibro di Joao Felix (Atletico Madrid), Andre Silva (Lipsia), Bernardo Silva (Man. City), Diogo Jota (Liverpool), Leao (Milan) e dulcis in fundo dal cinque volte Pallone d’Oro Cristiano Ronaldo.

Avremmo preferito una qualsiasi tra Scozia, Russia, Svezia e Galles, le altre teste di serie, e invece il destino è stato beffardo. Proprio come in occasione dei due rigori di Jorginho contro la Svizzera, sia nella gara di andata che nel ritorno. Ma è tempo di dimenticare il passato e come recita un celebre brano di Francesco De Gregori (La leva calcistica del ’68) “non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore, un giocatore lo vedi dal coraggio, dall’altruismo e dalla fantasia“. Queste sono alcune tra le armi che dovranno sfoggiare gli uomini del Mancio se vorranno partecipare al prossimo Mondiale e non costringerci, per la seconda volta consecutiva, ad assistere da casa alla più importante competizione calcistica del pianeta.

Per gli azzurri è ufficialmente finito il momento di fare calcoli ma è arrivato il momento di tirare fuori gli attributi. L’eventuale qualificazione al Mondiale, conquistata contro squadre di livello assoluto, sarebbe di buon auspicio per il futuro e darebbe nuova linfa vitale e fiducia ad una squadra che nelle ultime due partite è sembrata la brutta copia di se stessa.

I raggruppamenti dei playoff per Qatar 2022

Semifinale 1: Scozia-Ucraina
Semifinale 2: Galles-Austria
Finale: Vincente – Vincente

Semifinale 3: Russia-Polonia
Semifinale 4: Svezia-Rep. Ceca
Finale: Vincente – Vincente

Semifinale 5ITALIA-Nord Macedonia
Semifinale 6: Portogallo-Turchia
Finale: Vincente – Vincente

Tags

Carlo Saccomando

Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati