• 20 Ottobre 2021
  • SPETTACOLI

Riparte l’attività di Assemblea Teatro: dal 18 giugno si ricomincia dal racconto

Nonostante il lungo periodo di lockdown causato dall’emergenza Covid-19, che per oltre tre mesi ha costretto allo stop forzato numerose attività, tra le quali quelle legate al campo artistico, Assemblea Teatro non si è persa d’animo e in questo lasso di tempo ha pianificato minuziosamente il programma da cui sarebbe ripartito una volta ottenuto il via libera definitivo per la ripartenza.

La compagnia teatrale torinese non ha perso la propria identità ed ha deciso di ricominciare dal racconto: è per questo motivo che, a partire dal 18 giugno, con “L’uomo che piantava gli alberi”, viene inaugurata la rassegna “Pagine d’autore lette da attori“, curata dal direttore artistico Renzo Sicco, che vede protagonisti gli attori di Assemblea Teatro alle prese con le più belle pagine della letteratura internazionale. A far da sfondo, gli spazi e il giardino della Biblioteca San Luigi Gonzaga dell’Ospedale San Luigi Gonzaga di Orbassano (in regione Gonzole, 10).

assemblea teatro racconto

Il racconto allegorico di Jean Giono, che per l’occasione sarà letto e interpretato da Gisella Bein, conosciuto anche come “La storia di Elzéard Bouffie“, non è stato scelto a caso: l’idea di fondo è quella di ripartire dall’ambiente, più precisamente dagli alberi. Sei mesi fa Assemblea Teatro aveva finalmente realizzato un progetto di cui aveva cominciato a parlare tre anni prima e che ha preso vita grazie alla piantumazione di otto arbusti in piazzale San Gabriele di Gorizia a Torino. Ora, in occasione della Giornata internazionale dell’Ambiente, celebrata il 5 giugno scorso, e dell’anniversario dell’incendio di Pedrógão Grande in Portogallo, avvenuto il 17 giugno 2017, l’opera di Jean Giono viene riportata in scena.

A questo primo appuntamento ne seguiranno altri, con cadenza settimanale, per tutto il mese di luglio: 25 giugno “La gabbianella e il gatto” di Luis Sepúlveda, con Cristiana Voglino, 2 luglio “Le interviste impossibili” di Umberto Eco, Italo Calvino e Edoardo Sanguinetti, con Mattia Mariani e Silvia Nati, 9 luglio “Un giardino speciale” tratto da “Le stagioni di Gim” di Laura Nosenzo, con Chiara Pautasso e Alberto Barbi, 16 luglio “Il piccolo principe” di Antoine De Saint-Exúpery, con Gisella Bein e infine il 23 luglio si chiuderà la sessione estiva con “Elefanti in fuga” di Paola Mastrocola, con Cristiana Voglino. Il programma riprenderà dopo la pausa estiva nel mese di settembre con la stessa cadenza

Durante le letture saranno garantite le condizioni igieniche e di distanziamento vigenti. L’ingresso è libero, ma è gradita la prenotazione allo 0119026212 o alla mail bibliosanlugi@gmail.com.

Carlo Saccomando

Tags

Carlo Saccomando

Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Articoli correlati