AMBIENTE

Sul balcone e in giardino proteggiamo le piante dal gelo

Con l’arrivo del freddo, un problema che si pone ogni anno è quello di preservare l’angolo verde che abbiamo sistemato con tanto amore sul terrazzo o nel giardino. Ma come fare? A darci una risposta è la Coldiretti che mette in guardia non solo gli agricoltori ma anche tutti coloro che amano coltivare l’orto e prendersi cura di piante, orti ricchi di verdure.

Per salvaguardare il nostro angolo verde il primo consiglio è quello di mettere al riparo le piante sulle scale condominiali, oppure negli androni di ingresso, o, in extremis, in cantina o in garage, per pochi giorni, se si è in fase di “emergenza”. Se non è possibile, mettete i vasi contro il muro, evitate le ringhiere e preferite il lato sud del balcone. 

E’ importante sollevare i vasi da terra, ponendo sotto uno strato di polistirolo. Una protezione efficace dal gelo è il tessuto non tessuto, una sorta di telo traspirante acquistabile nei negozi di prodotti agricoli, oppure un telo di plastica: in questo caso, però, è necessario chiuderlo e aprirlo più volte per evitare il formarsi dell’umidità.

E importante mantenere il terreno il più possibile asciutto e innaffiare il minimo indispensabile. Se innaffiate, evitate che l’acqua possa ristagni nel sottovaso, favorendo la gelata della pianta. Eventuali potature vanno, infine, effettuare a fine inverno, poiché la maggior presenza di rami e foglie – conclude la Coldiretti – assicura comunque una maggiore protezione dal freddo.

Questo il decalogo pubblicato in merito da Coldiretti:

  • Portare le piante all’interno dell’abitazione
  • Disporre le piante contro il muro, invece, che vicino alla ringhiera
  • Metterle, laddove possibile, sul lato sud
  • Collocarle a terra, dove hanno maggior calore, e non in alto
  • Mettere uno strato di polistirolo sotto i vasi
  • Sistemare il vaso all’interno di un altro più grande utilizzando paglia sul fondo e trucioli di legno o altri materiali per riempire l’intercapedine tra i due vasi
  • Coprire le piante con tessuto non tessuto o, in alternativa, con un telo di plastica che impone però una gestione più attenta
  • Tenere il terreno asciutto e innaffiare il meno possibile
  • Non far ristagnare l’acqua nel sottovaso
  • Non potare le piante

Articoli Correlati