IL SANTO DEL GIORNOԑ PRIMO PIANO

20 marzo: Sant’Archippo di Colossi, discepolo di S. Paolo

Di Sant’Archippo, compagno e discepolo di San Paolo Apostolo non abbiamo molte notizie. San Paolo lo ricorda nel periodo della prima prigionia romana, nella lettera a Filemone (Fm1-2) e in quella ai Colossesi (CCol4,17). : ciò vale ad Archippo la venerazione quale santo da parte delle Chiese d’Oriente e d’Occidente. Tra i greci e nella liturgia bizantina Archippo viene cele­brato come apostolo e martire il 23 novembre e il 20 febbraio assieme a Filemone e ad Appia, e di nuovo col solo Filemone il 6 luglio.

Il suo martirio che avrebbe avuto luogo sotto Nerone, davanti al prefetto imperiale di Colossi (o di Chona, non lungi da Efeso), per aver rifiutato il culto di Artemide-Diana, viene descritto con molti parti­colari : Archippo bastonato, denudato, gettato in un fosso e coperto di terra fino a mezzo corpo, fu punzec­chiato con stiletti dai bambini e finalmente lapidato.
Il santo entrò nel Martirologio Romano per opera di Adone (secc. VIII-IX), e vi si commemora il 20 marzo. Come al solito, questo testo è più sobrio dei menologi greci, e si contenta dei dati biblici : così il 20 marzo ha di Archippo questo elogio : “In Asia natalis S. Archippi, qui beati Pauli Apo­stoli extitit commilito, et cuius ipse in epistola ad Philemonem et ad Colossenses meminit”.

Piero Abrate

Giornalista professionista dal 1990, in passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. È stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino.

Articoli Correlati