• 18 Gennaio 2021
  • IL SANTO DEL GIORNO

7 dicembre: Santa Serena da Spoleto, vedova e martire

Il santo più conosciuto che si celebra il 7 dicembre è sicuramente Sant’Ambrogio, patrono di Milano, di cui abbiamo parlato ampiamente l’anno passato. Oggi, invece, la nostra attenzione si rivolge a Santa Serena da Spoleto. Serena vive tra il III e il IV secolo, quindi nella stessa epoca di San Savino, vescovo della cittadina del Perugino ed è ricordata per la sua carità eroica e per la venerazione verso il suo vescovo.

Serena è una vedova che profonde con grande impegno l’amore per il prossimo e ha una grande venerazione proprio per il vescovo Savino; durante la persecuzione di Diocleziano subisce il martirio. Altre notizie, purtroppo, non ve ne sono.

Nel secolo X il vescovo di Metz in Francia ottiene di trasferire le reliquie della martire, che fino allora è stata sepolta nel monastero di San Savino presso Spoleto, godendo di grande venerazione di popolo. Con la traslazione delle reliquie a Metz (970) il culto si estende, generando così anche uno sdoppiamento. Oggi si celebra il 7 dicembre, ma anche il 30 gennaio, il 3 luglio e il 22 novembre.

Alessio Yandusheff Rumiantseff

donalessio

Sacerdote cattolico, nato a San Pietroburgo nel 1973, attualmente vive a Roma dove svolge il suo servizio pastorale ed accademico. Dottore in Teologia e professore. Ha compiuto gli studi in genetica a San Pietroburgo, in filosofia in Liechtenstein e in teologia alla Pontificia Università Lateranense e alla Pontificia Università Gregoriana di Roma. È cappellano della Facoltà di Economia dell'Università La Sapienza. Collabora con le riviste teologico-filosofico-storiche "Traditio viva" e "Folia petropolitana" in qualità di redattore e traduttore.

Leggi ancora