LIBRIԑ LOMBARDIAԑ PRIMO PIANO

A Milano BookCity invade musei, librerie, e anche tram

MILANO. BookCity, la manifestazione dedicata al libro e alla lettura, giunta all’ottava edizione, è da un giorno ospite a Milano, per accompagnare i lettori in ogni quartiere, libreria, museo, tram, spazio privato, fino al 17 novembre prossimo. Insieme anche quest’anno autori ed editori per riflettere sul valore della condivisione, del confronto tra idee diverse, e della conoscenza attraverso quasi 1600 eventi gratuiti, oltre 3mila autori in circa 300 luoghi diversi, 1400 classi di scuole, e 400 volontari. Promossa dall’assessorato alla cultura del comune di Milano e dall’Associazione Bookcity Milano, costituita da Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri e Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, BookCity si svolgerà “al Castello Sforzesco, nei teatri e nei musei milanesi, in tutte le università, in vari enti culturali, nelle librerie, nelle scuole e nelle abitazioni: ogni anno riceviamo e sollecitiamo proposte dagli editori, ma sono tantissimi i soggetti che ci chiedono di partecipare spontaneamente. BookCity non è una fiera con gli stand ma è un modo per sviluppare la capacità di parlare con le persone di vari temi, anche piccoli, con un approccio aperto e inclusivo”, spiega Piergaetano Marchetti, presidente Associazione BookCity Milano.

Quest’anno per la prima volta BookCity a Milano avrà un Charity Partner: ActionAid Italia. Un’Ape Car girerà per sensibilizzare sull’importanza della lettura e dell’educazione nei paesi africani, attraverso la donazione e il sostegno a distanza.
📷 @claudioriccio

La vocazione internazionale di BookCity si conferma anche quest’anno, dal momento che sarà presente un focus tematico dedicato alle Afriche, con il premio Nobel Wole Soyinka, la scrittrice nigeriana Chimamanda Ngozi Adichie, e Leonora Miano. Inoltre, il sindaco di Milano Sala consegnerà al romanziere basco Fernando Aramburu il Sigillo della Città, mentre Milano vedrà la partecipazione di numerosi autori stranieri, tra cui il premio nobel Svjatlana Aleksievic, gli scrittori Cees Nooteboom, Gilles Kepel, Amin Maalouf, ma anche star della letteratura britannica quali Ken Follett, Lee Child, Jojo Moyes, e Kate Moss, in città per raccontare il loro rapporto con la cultura europea nell’era della Brexit. Infine, nel progetto Barcellona-Milano, le due città Unesco Creative Cities for Literature lavoreranno in sinergia per portare alla manifestazione milanese la scena letteraria ed editoriale catalana. La serata conclusiva di BookCity si terrà al Teatro dell’Arte, con il concerto “Goethe/Schubert/Beethoven. Parole e Musica” della Filarmonica di Milano.

Programma

Articoli Correlati