SANITA'ԑ PRIMO PIANO

Nasce un centro medico con umanoidi di ultima generazione

Il Centro Florim salute&formazione ha lo scopo di preparare il personale medico attraverso l'uso di manichini ad altissima tecnologia.

SASSUOLO. Florim azienda produttrice da più di 50 anni di superfici ceramiche per utilizzate nel campo dell’edilizia, dell’architettura e dell’interior design, dal 2014 ha realizzato nella propria sede di Fiorano uno spazio di oltre 600 metri quadrati per la simulazione medica avanzata: il Centro Florim salute&formazione.

Il centro, creato in collaborazione con l’Ospedale di Sasuolo, è dotato di una sofisticata sala di regia e di manichini ad altissima tecnologia, il Centro ha lo scopo di preparare medici, infermieri e ostetriche alle situazioni di emergenza reale.

Video di presentazione del Centro Florim salute&formazione

Da oggi il Centro puo’ simulare anche le problematiche della donna partoriente e dell’adulto grazie a due nuovi manichini, che si aggiungono al neonato e al bambino. Si parla quindi del primo Centro in Italia in cui è installata l’ultima generazione dell’intera “famiglia di umanoidi” avanzati Accurate-Gaumard, presentati al “Mondiale di Simulazione” in Texas a gennaio 2019. È inoltre dotato di un sistema audio-video avanzato con gestione multiroom delle sessioni live di simulazione e debriefing, oltre ad una sala conferenze che può ospitare oltre 100 persone.

Centro Florim, cabina di regia
Cabina di regia

Per Ospedale di Sassuolo lavorare insieme a una delle aziende più dinamiche e lungimiranti del territorio su temi importanti legati alla salute delle persone e alla formazione continua dei medici e degli operatori sanitari è molto stimolante. L’arrivo di due nuovi manichini, per i quali ringraziamo la sensibilità e generosità di Florim, permette al Centro di aumentare l’expertise nella gestione delle emergenze in sala parto, con la possibilità di eseguire training di simulazione medica non solo sulle urgenze neonatali ma anche sulla donna partoriente” spiega il Direttore Generale dell’Ospedale di Sassuolo, Bruno Zanaroli.

Centro Florim, equipe medica
Esercitazione dell’équipe medica sul manichino di un bambino

La genesi risale al 2010, anno in cui Florim decise di acquistare i primi defibrillatori per incrementare le dotazioni di sicurezza interna e diede il via alla collaborazione con Ospedale di Sassuolo, che successivamente si è ampliata coinvolgendo l’azienda Ospedaliera ‘Santa Maria Nuova’ IRCCS e Azienda USL di Reggio Emilia.

Il Presidente di Florim Claudio Lucchese commenta la donazione dei nuovi manichini come “un ulteriore elemento di innovazione che arrichisce questo spazio – unico nel suo genere – e che nasce dalla collaborazione tra azienda industriale e struttura sanitaria, con la volontà di promuovere la simulazione medica avanzata, ma anche di sensibilizzare il territorio sull’importanza della salute.”

Centro Florim manichino bambino
Simulazione di intervento su un manichino adulto

Si inseriscono infatti nel progetto salute&formazione di Florim anche gli “incontri della salute” rivolti a genitori, docenti, volontari e semplici cittadini, appuntamenti gratuiti mirati ad infondere la cultura della prevenzione e insegnare le manovre di primo soccorso. Tutti gli incontri sono tenuti da medici esperti nelle diverse discipline. Dall’inaugurazione ad oggi si sono tenute circa 25 sessioni su temi che spaziano dal fumo alla corretta alimentazione, dall’infarto al mal di schiena.

IL PIÙ AVANZATO SIMULATORE DI PARTO AL MONDO

Noelle” della ditta Gaumard è un sistema di simulazione medica avanzata made in USA in grado di formare medici, ostetriche e infermieri di sala parto in modo davvero unico, grazie a manichini estremamente realistici, capaci di rispondere agli stimoli durante le sessioni di simulazione. È dotato di software e strumenti tecnologici pensati appositamente per “mettere alla prova” le competenze degli operatori ed eseguire così formazione professionale di altissima qualità, facendo vivere loro dal vivo, e non solo in modo teorico, una vastissima gamma di possibili situazioni, comprese le più complesse e delicate, che possono accadere durante la nascita di un bambino in ospedale.

L’obiettivo di queste strumentazioni, infatti, è proprio questo: creare dei training realistici in tutto e per tutto, che preparino ostetriche, ginecologi ed anestesisti ad affrontare ogni tipo di emergenza ed evenienza durante un parto.

Tra le diverse potenzialità, ci sono anche un sacco amniotico realistico all’interno dell’addome del manichino-mamma, che permette la cosiddetta palpazione del feto, e la capacità di far assumere al manichino-partoriente diverse posizioni tipiche del parto. Il sistema è anche attrezzato per simulare procedure epidurali, su un inserto di midollo spinale provvisto di strato cutaneo ricostruito fedelmente, compresi i tessuti connettivi e vertebrali. “Noelle” è provvisto inoltre di addome contrattile per riprodurre le contrazioni del travaglio ed è possibile praticare uno specifico training per i tagli cesarei, con strumenti chirurgici reali. I manichini del neonato e della donna partoriente sono stati studiati per la simulazione medica avanzata di: parto naturale, parto assistito, distocia della spalla, parto podalico e anche diverse attività post-parto.

Tags

Articoli Correlati