CRONACHEԑ PIEMONTEԑ PRIMO PIANO

A Torino boom di truffe agli anziani e furti in alloggio con finte sanificazioni

TORINO. E’ un primato di cui non andare orgogliosi sicuramente, anzi tutt’altro. Boom di truffe agli anziani, a Torino, durante la fase 2 dell’emergenza coronavirus. Sono 28 i casi registrati dalla polizia nel solo mese di maggio tra truffe tentate e riuscite, mentre a marzo e ad aprile c’era stato un drastico calo.

    Ma poi i delinquenti hanno registrato che c’era un certo margine di manovra e hanno ripreso la loro squallida e vigliacca opera. Difficili le operazioni di identificazione: con gli esercizi commerciali chiusi, non sempre è possibile acquisire le immagini di videosorveglianza e spesso i truffatori indossano le mascherine. I malfattori hanno più volte utilizzato escamotage collegati alla crisi sanitaria, proponendo ad esempio fantomatiche sanificazioni: alcuni giorni fa una anziana signora residente nel quartiere Vallette è stata derubata con questa scusa di 7 mila euro, tra contanti e gioielli. In un’altra truffa analoga, i responsabili hanno portato via gioielli e denaro ad una donna, per un totale di 15 mila euro, solo pochi giorni dopo l’inizio della fase 2. L’invito agli anziani, e no, è quello di sempre. Non aprite per nessun motivo a sconosciuti che vi propongono sanificazioni o cose simili, sono tutte scuse per introdursi in casa. Telefonare subito a carabinieri e polizia e avvertire i propri cari e dei vicini, ma in nessun caso aprite a sconosciuti.

Articoli Correlati