SPORTԑ PRIMO PIANO

Addio a Gigi Simoni, un vero signore in campo e nella vita

Lutto nel mondo del calcio: è morto Gigi Simoni. L’ex allenatore dell’Inter aveva 81 anni e da circa un anno era malato a seguito di un ictus. ‘Ci ha lasciati oggi, 22 maggio. Una data non casuale, la data più interista di tutte”. Inizia così il commosso omaggio dell’Inter a Gigi Simoni, ex tecnico nerazzurro scomparso oggi a 81 anni, nel giorno del decimo anniversario del Triplete.

”Di Gigi Simoni ricordiamo e ci mancherà tutto. Il suo essere signore, innanzitutto. Un modo di vivere, la vita e il calcio, mai sopra le righe”, scrive la società nerazzurra sul sito. ”Ha incarnato l’interismo più genuino. Sulla panchina nerazzurra arrivò nel 1997, assieme al Fenomeno, Ronaldo. Un binomio, quello Simoni-Ronaldo, che resterà per sempre nel cuore di tutti, non solo degli interisti”, prosegue il club. ”Il 6 maggio 1998 disegnò il suo capolavoro da allenatore. Imbrigliò una grande Lazio e non le diede scampo. Da calciatore Simoni aveva vestito le maglie di Mantova, Napoli, Torino, Juventus, Brescia e Genoa; col “Grifone” ha poi iniziato la carriera da allenatore nel 1975 e poi ha diretto, fra le altre, Pisa, Empoli, Cremonese, Napoli e Inter. L’ultima esperienza in panchina era stata nel 2011-12 col Gubbio, club del quale era stato anche per 3 anni direttore tecnico. Simoni, detto Gigi, è uno degli allenatori che può contare più promozioni nella sua carriera, addirittura otto complessive, sette in Serie A, l’ultima con l’Ancona nel 2003. Proprio nel 2003, in occasione del centenario della Cremonese, è stato nominato “allenatore del secolo” dei grigiorossi, poi nel 2013 il Genoa lo ha inserito nella sua Hall of Fame. Il successo più grande resta comunque l’annata con l’Inter, la 1997-98, la prima con Ronaldo “Il Fenomeno”: si gioca lo Scudetto in un serrato testa a testa con la Juventus e vince la Coppa Uefa a Parigi in finale contro la Lazio. Nella stagione successiva, a novembre fu esonerato dal presidente Massimo Moratti. In quegli anni Gigi Simoni dovette sopportare un grave lutto, la perdita del figlio Adriano, morto il 26 ottobre del 1999 in seguito ad un incidente in moto a Bologna di cui fu vittima dieci giorni prima. Con Gigi Simoni scompare un altro di quei grandi professionisti che fecero amare il calcio a milioni di italiani.

Articoli Correlati