CRONACHEԑ PIEMONTEԑ PRIMO PIANO

Al via lo sgombero della Cavallerizza Reale di Torino

È in corso dalle prime ore di questa mattina lo sgombero della Cavallerizza Reale di Torino, patrimonio Unesco occupato da quattro anni. Un’operazione atta ad allontanare le ultime persone rimaste all’interno del complesso dopo l’incendio avvenuto delle scorse settimane e il successivo accordo siglato in Prefettura tra Comune e occupanti.

La maggioranza degli occupanti ha accettato da tempo di lasciare lo stabile per consentire l’inizio dei lavori di messa in sicurezza, mentre gli alcuni irriducibili hanno deciso di resistere, il motivo è sintetizzato in un post dello scorso 17 novembre nel quale gli ultimi occupanti si definiscono “Gli ultimi custodi di questo luogo, culla delle decisioni operative che fecero l’Italia, si ritrovano in una situazione di comando quasi casuale, gli artisti han sempre fatto politica, ma quasi mai i politici“.

La motivazione di un occupazione durata quasi sei anni è presto spiegata: “Il sogno, forse utopico o addirittura distopico di creare un villaggio delle arti, un paradiso di rigenerazione culturale non verrà spento da due banchieri e dai suoi sottoposti questo è sicuro.

Fuori dalla Cavallerizza, alcuni dimostranti hanno organizzato un presidio e attraverso Facebook hanno chiesto ai loro simpatizzanti di recarsi sul posto per supportarli. Infatti a seguito dell’appello i partecipanti al presidio che si è radunato in via Verdi sono aumentati. All’arrivo degli agenti della Digos all’interno del complesso sono stati trovati una decina di senzatetto e quattro rider. Non c’erano inferiate alle finestre come ipotizzato in un primo momento, difatti i lavori di saldatura che erano stati notati nei giorni scorsi, si riferivano a delle creazioni artistiche.

sgombero cavallerizza reale
Il rogo del 19 ottobre scorso alla Cavallerizza Reale di Torino

Quasi un mese fa, esattamente lo scorso 21 ottobre, era stato appiccato un incendio nell’area delle ex stalle, denominato “le Pagliere”. Le indagini avevano individuato come responsabile del rogo un clochard di 38 anni, che è stato arrestato con l’accusa di strage.

Norbert Ciuccariello

Articoli Correlati